Carvi Bio

Quali sono le regole di produzione

L’agricoltura biologica è un sistema di produzione agricolo che si fonda sul rispetto dei cicli naturali dell’ambiente, utilizzando prodotti e processi presenti in natura, e promuovendo la salvaguardia della biodiversità ambientale.

Le sue principali regole di produzione sono:

  • L’esclusione di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi, pesticidi) e di Ogm (Organismi geneticamente modificati).
  • L’impiego di appropriate tecniche agricole rispettose dell’ambiente e dei cicli naturali, come per esempio:
    • la rotazione delle colture (non coltivando consecutivamente la stessa pianta nello stesso appezzamento, al fine di migliorare e garantire la fertilità del terreno, senza sfruttarlo in modo intensivo);
    • la piantumazione di siepi ed alberi (oltre a ricreare il paesaggio, danno ospitalità ai  predatori naturali dei parassiti e fungono da barriera fisica a possibili inquinamenti esterni);
    • la consociazione (la coltivazione contemporanea di piante di specie diversa sgradite l’una ai parassiti dell’altra sullo stesso appezzamento).
  • L’uso di fertilizzanti naturali (letame) e di sostanze organiche compostate (sfalci) e sovesci, ovvero interamento di piante appositamente seminate, come trifoglio senape.

In caso di necessità , per la difesa delle colture si interviene con sostanze naturali vegetali, animali, 0 minerali: estratti di piante (ad esempio il piretro, che deriva da una pianta erbacea), insetti utili che predano i parassiti, farina di roccia 0 minerali naturali (come il rame e lo zolfo) per correggere struttura e caratteristiche chimiche del terreno o per difendere le coltivazioni dalle crittogame, ecc.